logo numero civico 17

Organizzazione e gestione dentro alle pareti di casa.

Ripostiglio: i consigli per averlo ordinato e funzionale

ripostiglio funzionale - numero civico 17

Se ti dico la parola ripostiglio sicuramente pensi a uno sgabuzzino disordinato e pieno di oggetti inutilizzati ma, grazie ad alcuni piccoli consigli potrai sfatare questo mito sia che tu abbia ricavato il ripostiglio da un armadio o che tu possa sfruttare un’intera stanza.

Il primo passo da fare è sicuramente dare una vera “destinazione d’uso” al tuo ripostiglio, chiarisciti le idee su quello che dovrà contenere. Prima decidi le funzionalità e poi potrai valutare come arredarlo e organizzarlo. 

Molto spesso all’interno dei ripostigli vengono riposti oggetti molto diversi da loro: aspirapolvere, scarpe, documenti, prodotti per la pulizia… il primo consiglio è quello di creare una parete attrezzata, magari su misura, e divisa in scaffalature a seconda degli oggetti che dovranno essere riposti all’interno. 

Il secondo consiglio è valutare la scelta dei materiali. Ricorda che anche di un ripostiglio puoi curarne l’estetica scegliendo un arredo minimo oppure puoi optare per un mix tra acciaio, legno e metallo che si prestano più a questo tipo di arredamento in quanto sono più resistenti e duraturi.

Se utilizzi il ripostiglio per gli abiti che non usi spesso e per il cambio stagione è conveniente riporre il tutto all’interno di scatole o sacchetti. Se il tuo ripostiglio è particolarmente umido, non dimenticare di acquistare un deumidificatore.

Hai un ripostiglio non particolarmente grande?

Puoi sfruttarlo utilizzando tutto lo spazio che hai, soprattutto in altezza. Valuta un’organizzazione con mensole e ripiani da posizionare su tutta la parete. Puoi appendere anche un organizer sul retro della porta. Per questa tipologia di ripostiglio è consigliabile scegliere un mobile aperto senza ante per evitare al massimo l’ingombro.

Un altro consiglio che ti aiuterà a mantenere l’ordine del ripostiglio è utilizzare scatole di plastica trasparente, perché ti aiuteranno a vedere cos’è riposto al loro interno. Se preferisci usare scatole in tessuto, utilizza delle etichette scrivendo quello che c’è dentro in modo tale da non dover aprire ogni scatola alla ricerca di ciò che stai cercando.

Hai un ripostiglio a vista?

Nessun problema ma bisogna prestare attenzione ai dettagli e alla componente estetica. Utilizza contenitori e scatole, preferibilmente non trasparenti e dello tono dell’armadio, in modo tale da creare un sistema armonico.

Crediti foto: Pexels

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Altri post