logo numero civico 17

News fiscali alla portata di tutti.

In caso di cessione di un contratto di locazione in cedolare secca bisogna versare l‘imposta di registro?

Sulle cessioni dei contratti di locazione è dovuta l’imposta di registro, anche se è in cedolare secca.

Tra le imposte che la cedolare secca “sostituisce”, infatti, vi sono:

  • l’Irpef e le addizionali relative al reddito fondiario prodotto dalle unità immobiliari alle quali si riferisce l’opzione
  • l’imposta di registro dovuta per le annualità contrattuali o per il minor periodo di durata del contratto per i quali si applica l’opzione
  • l’imposta di bollo dovuta sul contratto di locazione
  • l’imposta di registro e l’imposta di bollo, se dovuta, sulle risoluzioni e sulle proroghe del contratto di locazione (se alla data della risoluzione anticipata è in corso l’annualità per la quale è stata esercitata l’opzione per la cedolare secca o se viene esercitata per il periodo di durata della proroga).

La cedolare secca non sostituisce l’imposta di registro dovuta per la cessione del contratto di locazione.

Crediti foto: Freepick


Fonte: Fisco Oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Altri post