logo numero civico 17

News fiscali alla portata di tutti.

Il nuovo modello Rap per la registrazione di atti privati

Dal 6 dicembre 2023 è utilizzabile la nuova versione del modello “Registrazione di atto privato” (Rap), che consente di richiedere la registrazione in via telematica degli atti di comodato e dei contratti preliminari di compravendita.

Allo scopo di adeguare il modello per la richiesta di registrazione degli atti privati al quadro normativo attuale e per agevolarne la compilazione tramite il relativo applicativo web, con provvedimento del 29 novembre 2023, a firma del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, viene aggiornato il modello RAP, nonché le relative istruzioni per la compilazione.

In particolare, il modello RAP è stato adeguato alle ultime disposizioni agevolative previste per il “Terzo settore” (D.l. 21 giugno 2022, n. 73 convertito con modificazioni dalla L. 4 agosto 2022, n. 122). In presenza di determinate condizioni, per la registrazione di atti, contratti, convenzioni e ogni altro documento relativo alle attività di interesse generale, viene applicata l’imposta di registro in misura fissa.

Con la nuova versione del modello di richiesta viene, inoltre, data autonoma evidenza alla figura del
“mediatore” tramite una precisa “profilazione” all’interno del modello in quanto il mediatore è uno
dei soggetti tenuti a richiedere la registrazione del contratto.

Tutte le modifiche intervenute sul modello sono indicate nell’Allegato “A” del provvedimento.

Sono, inoltre, approvate le specifiche tecniche (riportate nell’Allegato “B” al provvedimento) per la trasmissione telematica delle informazioni contenute nella richiesta di registrazione e dei dati riguardanti il versamento delle imposte di registro e di bollo. Ciascun file, viene specificato, contiene le informazioni relative alla richiesta di registrazione di un solo contratto.

Infine, per agevolare l’utente nella compilazione ed invio della richiesta di registrazione, nell’applicativo web vengono introdotte nuove funzionalità che ne agevolano la navigazione e l’usabilità; inoltre, vengono semplificate le istruzioni per la compilazione del modello.

Crediti: Ufficio legale Fimaa


Crediti foto: Freepick

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Altri post