logo numero civico 17

News fiscali alla portata di tutti.

Come vanno ripartite le spese per la manutenzione delle scale e degli ascensori in un condominio?

La gestione delle spese condominiali è un aspetto cruciale della vita condominiale, e una delle questioni più frequenti riguarda la ripartizione delle spese per la manutenzione delle scale e degli ascensori. Questi elementi sono essenziali per garantire la mobilità e il comfort all’interno di un condominio.

Come vengono suddivisi i costi tra i condòmini?

La base della ripartizione delle spese è dettata dall’art. 1124 del c.c..
Le scale e gli ascensori sono mantenuti e sostituiti dai proprietari delle unità immobiliari a cui servono. La spesa relativa è ripartita tra essi, per 1/2 in ragione del valore delle singole unità immobiliari e per l’altra 1/2 esclusivamente in misura proporzionale all’altezza di ciascun piano dal suolo.
Al fine del concorso nella metà della spesa, che è ripartita in ragione del valore, si considerano come piani le cantine, i palchi morti, le soffitte o camere a tetto e i lastrici solari, qualora non siano di proprietà comune.

La norma è considerata derogabile, peraltro solo col consenso unanime di tutti i condòmini espresso anche in un regolamento condominiale contrattuale (non in un regolamento votato a maggioranza).

Una corretta gestione delle spese condominiali contribuisce a garantire una convivenza armoniosa e una corretta manutenzione degli impianti comuni, essenziale per il benessere di tutti gli abitanti del condominio.

Crediti foto: Freepick

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Altri post