logo numero civico 17

News fiscali alla portata di tutti.

Locazione: verbale di consegna e riconsegna dell’immobile

In ambito di locazione, il verbale di consegna dell’immobile è fondamentale. Descrive lo stato dell’immobile e il suo contenuto al momento della consegna. L’inquilino ha diritto ad un immobile senza difetti che lo rendano inutilizzabile. Il verbale attesta il momento in cui l’inquilino prende possesso dell’immobile e le sue condizioni al momento della locazione.

Il verbale di consegna

Con la redazione del verbale di consegna dell’immobile, il locatore può dimostrare di averlo consegnato all’inquilino e che quest’ultimo ha preso possesso dell’abitazione. Questo documento è cruciale sia per immobili arredati che non. Il verbale, descrivendo dettagliatamente lo stato dell’immobile, serve come prova al momento della restituzione, come dichiarazione extragiudiziale e per esonerare il locatore da responsabilità per mancata consegna in buono stato. Senza il verbale, l’art. 1590, comma 2, del codice civile presume che l’immobile sia stato consegnato in buono stato. La descrizione dell’immobile nel verbale è fondamentale, poiché pone l’onere sulla parte conduttrice di dimostrare eventuali cambiamenti dello stato della cosa locata. La presunzione può essere superata solo con prove robuste. È importante che nel verbale il conduttore dichiari di ricevere le chiavi dell’immobile e delle sue pertinenze. Il locatore non può cambiare le serrature dell’immobile senza il consenso del conduttore, altrimenti potrebbe essere incriminato per esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Il verbale di riconsegna

L’articolo 1590 del codice civile stabilisce che il conduttore deve restituire la casa nelle stesse condizioni in cui l’ha ricevuta, come descritto nel verbale di consegna, escludendo solo il normale deterioramento dovuto all’uso. È essenziale descrivere dettagliatamente lo stato dell’immobile all’inizio della locazione e confrontarlo con le condizioni al termine. Alla fine del contratto di locazione, è importante compilare il verbale di riconsegna, che dovrebbe includere informazioni sullo stato dei locali, degli impianti e dei mobili, se presenti. Se l’impianto è autonomo, occorre specificare se è stato fornito il libretto di conduzione. In caso di impianto condominiale centralizzato con contabilizzazione del calore indiretta, è consigliabile registrare anche i valori indicati nei ripartitori sui radiatori nel verbale di riconsegna.

Crediti foto: Freepick

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Altri post